Olimpiadi
Benvenuto
Login

Daniele De Rossi: me ne vado ma io mi sarei rinnovato contratto

Grazie! Condividilo con i tuoi amici!

URL

Non hai gradito questo video. Grazie per il feedback!

Ci dispiace, solo gli utenti registrati possono creare le playlists.
URL


Aggiunto da clservice in Calcio
15 Visioni

Descrizione

Roma, 14 mag. (askanews) - Un addio dolceamaro, perché non è stato lui a decidere: Daniele De Rossi mette fine alla sua storia alla Roma senza fare polemiche, perché "è la società che decide, questo è il calcio", ma senza nascondere che per lui è una sofferenza il rifiuto della sua squadra di rinnovargli ancora il contratto.
"Forse non me lo immaginavo, mi immaginavo io coi cerotti zoppo e loro che mi dicevano 'no no continua...". Non è andata proprio così ma devo accettarlo, se no mi faccio male da solo. Lui dice che io sono già un bravo dirigente, ma io a un giocatore come me lo avrei rinnovato il contratto".
"Mi è stato comunicato ieri ma io ho quasi 36 anni, non sono scemo avevo capito, se nessuno ti chiama per rinnovare il contratto la direzione è quella...queste sono decisioni che si prendono societariamente, globalmente, sono decisioni che vanno accettate e soprattutto io a Roma non posso uscire diversamente da questa maniera qui".
"E' una cosa che ho sempre detto anche a Francesco e non posso cambiare idea adesso, e la penso anche per Del Piero. C'è una società che sta lì apposta per decidere chi deve giocare e chi no. Possiamo discutere ore sul fatto che potrei essere ancora importante per questa squadra, ma poi le decisioni le prende la società, questo è il calcio".

Tags: MULTIMEDIA, news
Commenti disabilitati.
RSS